Nasse fatali

Per consolarmi dalle seccature zampillanti
Quotidianamente numerose e costanti
Penso a quelle miserevoli intere generazioni
Finite in nasse fatali incalzate dai cannoni
Con ecatombi dalle smisurate proporzioni

La lavagnetta elettronica

Per provare la nuova lavagnetta da bambino
Disegnò due finestre come occhi e un portoncino
Poi per completare un quadretto perfetto
Disegnò anche il sole tondo sopra il tetto
Mancavano solo la palla il cane e il bambino