Le parole


Ancora inespresse in un’ermetica palla
Le parole rotolavano prima di venire a galla
Alcune il significato le avrebbe fatte palesare
Mentre altre per il significante si accingevano a brillare
Nel mare misterioso del burrascoso poetare

Il gioco


Anche alle piante piace giocare
Come fanno gli animali per imparare?
Non so se ci sia una componente giocosa
Quando cerca un appiglio una leguminosa
Ma mi piace poterlo immaginare

The sailor man



Sul bavero un osso di seppia ingiallito
Una piccola conchiglia al dito
Testimoni del suo amore per il mare
Che non poteva mai dimenticare
Da vecchio borghese incartapecorito

Il pappagallo



In una elegante villa sulla Gardesana
Abitava una ragazza mora un po’ strana
In testa portava un pappagallo
Rosso verde con il becco giallo
Che le parlava in lingua nostrana

La lepre



Per recuperare la lepre ferita
Si tuffт nel mais con aria ardita
Ignorando che altri cacciatori
Ingannati dai nuovi rumori
Lo scambiavano per una preda ambita

In abbandono

Non un rumore un lampo un evento
Da quel buco non passava altro che il tempo
Un’attesa snervante incolore infinita
Senza speranza di un sussulto di vita
Neppure della morte si aveva presentimento

Baroque

Un mulinare scomposto di neve
Trafiggera la ridondante atmosfera greve
Le pesanti parrucche alla moda
Le coupe vesti con pizzi e code
Infestavano la elegante musica lieve

A pesca

Nella mia breve carriera di pescatore
Accosciato dietro una canna per ore
Non ho catturato altro che pesciolini
Che ributtavo in acqua poverini
Non fui mai una gran tempra di pescatore

Fuori dal coro


Senza la pretesa di avere ragione
Sosteneva la sua brava opinione
Ma nell’ascoltare gli altrui pareri
Si arricchiva di nuovi pensieri
Non necessariamente migliori o più veri

Oceanico



Atlantico Pacifico e Indiano
Si ritrovarono sullo stesso aeroplano
Tutti e tre soffrivano di mal di mare
Nessuno dei tre sapeva nuotare
Ci trovi qualcosa di strano?

Il carro



Di’ tutti i mezzi pubblici e privati
Che in vita mia mi sono capitati
Ho nostalgia solo per il carro a due ruote
Che nell’avanzare cigola e si scuote
Il più solido e sicuro che ci sia