All'indice alfabetico   -  All'archivio mensile   -   Alla galleria d'immagini - Ai miei racconti - Alle mie foto - A Blogger


ven 12 maggio 2006  Liberazione

Basso tuba

Festa festazza
arriva la banda
tutti in piazza

 

Nel basso tuba della simpatica banda di Anzola Emilia si specchiano
palazzo d'Accursio e palazzo dei notai in piazza Maggiore a Bologna.

Foto scattata il 25 Aprile scorso.



Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) ven 12 maggio 2006  Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - Al blog più recente -  All'indice alfabetico - Cerca... -   In fondo - All'inizio

Archivio mensile
maggio 2003giugno 2003luglio 2003agosto 2003settembre 2003ottobre 2003
novembre 2003dicembre 2003gennaio 2004febbraio 2004marzo 2004maggio 2004
settembre 2004ottobre 2004novembre 2004dicembre 2004febbraio 2005marzo 2005
aprile 2005dicembre 2005gennaio 2006febbraio 2006marzo 2006aprile 2006
maggio 2006settembre 2006ottobre 2006novembre 2006gennaio 2007febbraio 2007
ottobre 2007novembre 2007dicembre 2007febbraio 2008marzo 2008aprile 2008
maggio 2008agosto 2008settembre 2008ottobre 2008novembre 2008dicembre 2008
gennaio 2009marzo 2009aprile 2009maggio 2009giugno 2009luglio 2009
settembre 2009ottobre 2009novembre 2009dicembre 2009gennaio 2010febbraio 2010
maggio 2010giugno 2010luglio 2010ottobre 2010novembre 2010dicembre 2010
gennaio 2011febbraio 2011marzo 2011aprile 2011maggio 2011giugno 2011
novembre 2011dicembre 2011gennaio 2012febbraio 2012marzo 2012maggio 2012
giugno 2012ottobre 2012novembre 2012dicembre 2012giugno 2013settembre 2013
novembre 2013dicembre 2013gennaio 2014febbraio 2014marzo 2014aprile 2014
maggio 2014giugno 2014settembre 2014ottobre 2014novembre 2014febbraio 2015
marzo 2015maggio 2015ottobre 2015giugno 2016ottobre 2016novembre 2016
dicembre 2016gennaio 2017febbraio 2017
mar 02 maggio 2006  Il trombone

il trombone

Il trombone

Musician - Botero

Sotto la mia foto del trombone della banda di Anzola Emilia, scattata in piazza Maggiore a Bologna lo scorso 25 Aprile, "Il musicista" di Fernando Botero (olio su tela, 77 x 46 cm, 1983)



Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) mar 02 maggio 2006  Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - Al blog più recente -  All'indice alfabetico - Cerca... -   In fondo - All'inizio

Archivio mensile
maggio 2003giugno 2003luglio 2003agosto 2003settembre 2003ottobre 2003
novembre 2003dicembre 2003gennaio 2004febbraio 2004marzo 2004maggio 2004
settembre 2004ottobre 2004novembre 2004dicembre 2004febbraio 2005marzo 2005
aprile 2005dicembre 2005gennaio 2006febbraio 2006marzo 2006aprile 2006
maggio 2006settembre 2006ottobre 2006novembre 2006gennaio 2007febbraio 2007
ottobre 2007novembre 2007dicembre 2007febbraio 2008marzo 2008aprile 2008
maggio 2008agosto 2008settembre 2008ottobre 2008novembre 2008dicembre 2008
gennaio 2009marzo 2009aprile 2009maggio 2009giugno 2009luglio 2009
settembre 2009ottobre 2009novembre 2009dicembre 2009gennaio 2010febbraio 2010
maggio 2010giugno 2010luglio 2010ottobre 2010novembre 2010dicembre 2010
gennaio 2011febbraio 2011marzo 2011aprile 2011maggio 2011giugno 2011
novembre 2011dicembre 2011gennaio 2012febbraio 2012marzo 2012maggio 2012
giugno 2012ottobre 2012novembre 2012dicembre 2012giugno 2013settembre 2013
novembre 2013dicembre 2013gennaio 2014febbraio 2014marzo 2014aprile 2014
maggio 2014giugno 2014settembre 2014ottobre 2014novembre 2014febbraio 2015
marzo 2015maggio 2015ottobre 2015giugno 2016ottobre 2016novembre 2016
dicembre 2016gennaio 2017febbraio 2017

telefono funebrePer mia fortuna vivo in una casa tranquilla e in un quartiere tranquillo, tuttavia, questa mattina sono stato svegliato dal telefono. Una voce gentile mi chiedeva se c'erano appartamenti in vendita nel mio palazzo. La solita solfa che si ripete da anni, ormai, per i costi telefonici ridotti a zero e l'insaziabilità di una miriade di agenzie immobiliari fameliche e sull'orlo della banca rotta, più avide delle pompe funebri negli ospedali.

Dopo il caffè, durante il lungo bagno di risveglio, ho pensato a quale strategia potrei adottare per liberarmi di queste telefonate. Buttare giù il telefono o rispondere a male parole non servirebbe, oltre ad essere "fuori stile". Così, col favore dell'acqua calda, ho elaborato questa risposta:

"No, non ci sono appartamenti in vendita, ma non creda che la sua sia stata l'ennesima telefonata a vuoto, cara signorina, al contrario, lei ha avuto un vero colpo di fortuna. Senza volerlo, lei è in procinto di aggiudicarsi un vero affare.

Se ha pazienza di ascoltare la mia proposta, vedrà che potrà risparmiare fino al 51% sulle spese per il suo funerale che le auguro accada il più tardi possibile. Un bel funerale con tanto di banda, fiori, bara a spalla e corteo piangente. Naturalmente lei potrà estendere i vantaggi che le propongo ai suoi familiari, agli amici, al suo fidanzato. ... no, non lo prenda come un cattivo augurio, al contrario; a nessuno è mai venuto mal di testa perché tiene in casa un blister di aspirina, ma nel caso... sì, lo so che c'è una bella differenza, ma lo sa lei che tutti gli anni muoiono seimila persone in Italia solo per incidenti stradali, basta attraversare la strada di casa o dell'ufficio con la testa fra le nuvole e... paf, fine della storia.

A lei non capita mai di distrarsi mentre... ecco, allora vede... quello che le propongo è di sottoscrivere fin d'ora un contratto che le assicura, con una modestissima cifra iniziale e un rinnovo annuale irrisorio, un risparmio fino al 51% sul suo funerale. Non se la sente? Peccato, ma si segni in rosso il mio numero telefonico, mi raccomando. Casomai ci ripensasse, mi richiami. Le auguro ogni bene e una salute di ferro, nel frattempo."

Nell'immagine, un carro funebre per telefoni.



Pubblicato da Alessandro C. Candeli (@lec) mar 02 maggio 2006  Invia un commento all'autore
"Hac re videre nostra mala non possumus; // alii simul delinquunt, censores sumus." (*)

Indirizzo permanente - Al blog più recente -  All'indice alfabetico - Cerca... -   In fondo - All'inizio

Archivio mensile
maggio 2003giugno 2003luglio 2003agosto 2003settembre 2003ottobre 2003
novembre 2003dicembre 2003gennaio 2004febbraio 2004marzo 2004maggio 2004
settembre 2004ottobre 2004novembre 2004dicembre 2004febbraio 2005marzo 2005
aprile 2005dicembre 2005gennaio 2006febbraio 2006marzo 2006aprile 2006
maggio 2006settembre 2006ottobre 2006novembre 2006gennaio 2007febbraio 2007
ottobre 2007novembre 2007dicembre 2007febbraio 2008marzo 2008aprile 2008
maggio 2008agosto 2008settembre 2008ottobre 2008novembre 2008dicembre 2008
gennaio 2009marzo 2009aprile 2009maggio 2009giugno 2009luglio 2009
settembre 2009ottobre 2009novembre 2009dicembre 2009gennaio 2010febbraio 2010
maggio 2010giugno 2010luglio 2010ottobre 2010novembre 2010dicembre 2010
gennaio 2011febbraio 2011marzo 2011aprile 2011maggio 2011giugno 2011
novembre 2011dicembre 2011gennaio 2012febbraio 2012marzo 2012maggio 2012
giugno 2012ottobre 2012novembre 2012dicembre 2012giugno 2013settembre 2013
novembre 2013dicembre 2013gennaio 2014febbraio 2014marzo 2014aprile 2014
maggio 2014giugno 2014settembre 2014ottobre 2014novembre 2014febbraio 2015
marzo 2015maggio 2015ottobre 2015giugno 2016ottobre 2016novembre 2016
dicembre 2016gennaio 2017febbraio 2017